Scanderebech: “Parere unanime in Sala Rossa – l’ordinanza su San Salvario non può funzionare così!”.

Scanderebech: “Parere unanime in Sala Rossa – l’ordinanza su San Salvario non può funzionare così!”.

scanderebech san salvario

Sono state concesse oggi in Sala Rossa le comunicazione del Sindaco richieste dal Capogruppo Federica Scanderebech sull’ipotetica ordinanza di restrizione degli orari dei locali in San Salvario, a rispondere è stato l’Assessore Mangone.

L’ordinanza non è stata ancora emessa ma è al vaglio dopo un lavoro di indagine per arrivare ad un accordo tra le parti.

Dichiara il capogruppo Federica Scanderebech: “Non sono d’accordo su questa ordinanza, così come sono sfavorevoli anche tutti i miei colleghi che si sono oggi espressi in aula. E’ come dire ad un fruttivendolo di aprire alle 8 e chiudere alle 9!

I proprietari dei locali hanno investito ingenti somme di denaro per rivalutare la zona e il Comune ha incassato importanti somme dalle entrate di licenze, dehors e posteggi, è obbligo morale della Città garantire loro l’esercizio delle proprie attività”.

 

Incalza Scanderebech: “I provvedimenti che l’Amministrazione dovrà adottare dovranno essere inattaccabili da eventuali ricorsi al Tar e al Tribunale Amministrativo, va sempre tenuta in considerazione l’importanza dettata dal decreto sulle liberalizzazioni”.

 

Continua la Scanderebech: “Occorrerebbe adottare delle altre misure, quali ad esempio, la chiusura al traffico di alcune strade della zona, con il conseguente incremento dei passaggi dei mezzi pubblici notturni (starnight) e arrivare quanto prima ad una convenzione con le categorie dei taxisti per un’eventuale tariffa notturna agevolata che possa garantire, insieme ai mezzi pubblici, un reale deflusso composto e silenzioso della movida”.

 

Conclude la consigliera Scanderebech: “Chiedo fermamente quanto prima un dibattito in Commissione con gli Assessori Tedesco, Mangone, Lubatti, per poter discutere del provvedimento e l’ambito della sua applicazione senza scontentare nessuno.

La vicenda non finisce qua, assicura la Consigliera Scanderebech”.

 

Il Capogruppo

Federica Scanderebech

 

leggi l’articolo sulla Stampa: “Locali chiusi alle 2 – Il Comune ci ripensa”

leggi anche articolo su L’eco di Torino: “Locali San Salvario, Torino: verso chiusura anticipata?”

vedi articolo Cittagorà: San Salvario: tra sviluppo e disagi si cerca l’equilibrio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...