BILANCIO 2012: SCANDEREBECH – 15MILIONI CHE POTEVANO ESSERE INVESTITI PIU’ OPPORTUNAMENTE

COMUNICATO STAMPA

BILANCIO 2012: 15MILIONI CHE POTEVANO ESSERE INVESTITI PIU’ OPPORTUNAMENTE

“Rincuora che nel 2013 il debito scenderà sotto i 3 miliardi e rientreremo nel patto di stabilità, ma preoccupa sapere che sarà possibile anche con l’introduzione di nuove tasse come la TARES e magari ulteriori tasse di scopo. Ci è stato detto che siamo la città con i maggiori sgravi, ma la percezione generale è che siamo quella che applica l’aliquota maggiore sull’IMU. La cosa più preoccupante è che stiamo parlando di un bilancio di una città di 900mila abitanti che ha 1miliardo e 300mila euro circa da gestire. Alcuni sprechi potevano essere evitati dal mio punto di vista, ad esempio: 1.320.000euro stanziati in due anni per la navigazione sul Po poco utile per la vita dei cittadini, 6.700.000euro in due anni per la bonifica di Basse di Stura che poteva essere evitata mantenendola ancora aperta, 1.500.000euro per tre anni per lo Stadio Olimpico quando potrebbe essere dato in gestione per 99 anni al Toro FC, 6 milioni di euro per il contestatissimo posteggio sotterraneo della Gran Madre, e poi anche se non è una grossa cifra 170.000 euro per il finanziamento di un apparente centro sociale alla luce del sole frutto di inopportune politiche giovanili portate avanti nella nostra città; in totale potevano quindi essere risparmiati 15milioni e 700mila euro da adoperare per i servizi sociali e/o il welfare. Nelle ultime settimane Futuro e Libertà ha votato alla costituzione della maxi Holding, ha votato alla cessione di parte di quote di GTT e Sagat, questo con responsabilità e sperando che possa essere un reale rimedio per risanare in parte il debito della nostra città, supportato anche da una riduzione dei costi della politica, della burocrazia dell’ente, della riduzione dei dipendenti comunali che ormai ammontano a 11mila dipendenti (che qualche anno fa erano 16mila). Il comportamento di Futuro e Libertà in Comune sarà sempre così, tranne quando si proporrà di risanare questo debito con l’introduzione di nuove tasse e imposte, consapevole che comunque questa situazione di dissesto delle finanze è dovuto al mal governo di 25 anni dello stesso schieramento politico” lo dichiara in una nota il Capogruppo FLI Federica Scanderebech.

26 giugno 2012

Federica Scanderebech

Capogruppo FLI Torino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...