SCANDEREBECH: GRAN MADRE – OGGI MANIFESTAZIONE CONTRO DELIBERA POSTEGGIO

COMUNICATO STAMPA

GRAN MADRE: OGGI MANIFESTAZIONE CONTRO DELIBERA POSTEGGIO

I comitati di quartiere congiuntamente ad alcuni Consiglieri Comunali e
Circoscrizionali si sono fatti promotori di una manifestazione questa
mattina alle ore 11 davanti alla Chiesa della Gran Madre di Dio per spiegare
le motivazioni del “no” alla delibera. Hanno aderito alla manifestazione i
Consiglieri Comunali: Scanderebech (FLI), Bertola e Appendino (5 STELLE),
Liardo (PDL), Musy (Alleanza per la Città).
Con sorpresa due settimane fa e’ stata  sospesa dall’Assessore Lubatti la
delibera 896/120 riguardante il posteggio della Gran Madre. L’Assessore
aveva promesso una commissione consiliare a breve per analizzare le
modifiche che voleva apportare, ma ad oggi ancora nessuna convocazione e’
arrivata e durante la seduta dei capigruppo odierna si è nuovamente rinviato
il voto.
La vicenda inizia il 5 febbraio 2008 quando con una delibera comunale si
varia il PUP 2001 in cui il posteggio andava costruito in Via Asti, nel
frattempo l’Ordine degli Architetti bandisce un concorso di idee dal quale
emerge la necessita’ di un posteggio nella zona tra la Gran Madre e Ponte
Vittorio Emanuele I, viene, quindi, inserito nel programma triennale delle
Opere Pubbliche per l’anno 2008 con un contributo di 2 milioni e mezzo di
euro. Il 29 giugno 2009 con una determina dirigenziale si stava per contare
un mutuo con Pool Banca Opi/Dexi Crediop.spa per le indagine geologiche geo
tecniche tramite una consulenza esterna di 9.833,33 euro. Il 9 marzo 2011 un
provvedimento della Circoscrizione 8 esprime parere favorevoli all’opera (15
si, 3astenuti, 1 no),  ma con forte criticità per il posizionamento delle
rampe del posteggio e per il nuovo insediamento La Salle che prevederà un
incremento della popolazione del quartiere di 1.200 persone. Il 25 ottobre
2011 viene presentata una petizione popolare firmata da 1.300 persone a
sfavore del posteggio. Il 15 febbraio 2012 viene liberata dalla Commissione
in Consiglio la delibera con 18 favorevoli, 11 contrari e 4 astenuti. Il 17
febbraio ai Capigruppo FLI ha chiesto una sospensione di una settimana del
voto della delibera per verificare il piano commerciale e movida del
quartiere, purtroppo l’Assessore Tedesco non ha ancora in mente nulla e il
22 febbraio ha tranquillizzato tutti spiegando che la piazza non verra’
pedonalizzata e che il posteggio prenderà luce non prima del 2015.
Dichiara il Capogruppo FLI Federica Scanderebech: “Ho aderito a questa
manifestazione a seguito anche delle lamentele del Parroco Don Sandro della
Gran Madre, oggi presente a manifestare, che in un sopralluogo privato ci ha
fatto visionare e fotografare i cedimenti strutturali della pavimentazione
della Chiesa, che denotano, quindi, come il sottosuolo della Chiesa sia poco
stabile”.
Continua Scanderebech FLI: “Spero che le modifiche che sta vagliando
l’Assessore possano capovolgere l’impostazione della delibera, che cosi’
come impostata non puo’ essere condivisa dal mio partito, e’ necessario ed
indispensabile, anche, un coinvolgimento il più ampio possibile della
cittadinanza.  Inoltre, la Circoscrizione 8 non si e’ dichiarata favorevole
con un atto amministrativo esplicito, chi si e’ espresso e’ stato il
precedente Consiglio Circoscrizionale decaduto dopo le elezioni, per questo
FLI chiede, e sta portando avanti questa proposta tramite i Consiglieri di
Circoscrizione del Terzo Polo (primo firmatario Ludovico Seppilli), un
Consiglio Aperto Straordinario di Circoscrizione urgente per discutere
dell’opera con tutta la società civile coinvolta. Spero che alla fretta di
questi giorni prevalga il buon senso e un ampio coinvolgimento con le forze
politiche, la società civile, i residenti e i commercianti della zona. Non
esiste un piano complessivo della zona per il futuro: verra’ pedonalizzata
la piazza? Diventera’ ZTL? Sara’ spostata la linea del 13? Quale il progetto
commerciale e sulla movida del quartiere se avviata la pedonalizzazione?
Quale lo studio sulla viabilita’ dopo l’opera? Quale l’incidenza sul
traffico?” Incalza Scanderebech FLI: “Sara’ mica l’ennesima speculazione
economica di questa amministrazione? Con la realizzazione di questo
posteggio si prevedono 200 posti auto, 100 dei quali venduti a privati, un
box auto in zona viene stimato circa 50 mila euro, dalla vendita di questi
box, quindi, si va in pareggio e si rientra delle spese di costruzione pari
a 5 milioni e 980 mila euro. Come al solito non esiste un piano complessivo
di riqualifica futura della zona, ma si continua a mettere i tasselli di un
puzzle senza vedere l’immagine finale”.

CAPOGRUPPO FLI TORINO
FEDERICA SCANDEREBECH

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...