CONSIGLIO COMUNALE VUOLE LISTE PULITE!

COMUNICATO STAMPA
CONSIGLIO COMUNALE VUOLE LISTE PULITE!


Oggi in Consiglio Comunale sono stati approvati i due ordini del giorno presentati da Federica Scanderebech  Capogruppo di Futuro e Libertà  ed esaminati e condivisi dalla Conferenza dei Capigruppo.
Dichiara Federica Scanderebech (FLI): “Ringrazio i colleghi Capigruppo per la sensibilità avuta nell’affrontare con la dovuta attenzione il tema della corruzione che ogni anno costa all’Italia 60 miliardi di euro. Con il primo dei due ordini del giorno, infatti, si chiede di allontanare definitivamente dai pubblici uffici quanti siano stati condannati in via definitiva per i reati inerenti la pubblica amministrazione e quindi: associazione per delinquere anche di stampo mafioso, peculato, malversazione, concussione, corruzione, turbativa degli appalti, frode nelle pubbliche forniture, rapina, estorsione, usura e traffico illecito di rifiuti. Con il secondo ordine del giorno si auspica che tutti i partiti e i movimenti politici si impegnino con norme interne statutarie a non candidare nelle loro liste e a non indicare per la nomina di incarichi pubblici quanti siano stati condannati definitivamente in terzo grado di giudizio per qualsivoglia reato e, inoltre, a non indicare all’interno del simbolo di partito o di lista il nome di persone che siano state condannate”.
Aggiunge il Capogruppo FLI: “Una delle principali cause del discredito che ha colpito la politica italiana è l’opacità dei partiti politici e dei criteri di selezione dei loro rappresentanti nelle Istituzioni, quindi, proprio a questi ultimi spetta il compito di vagliare e selezionare i propri candidati con trasparenza e rigore, sulla base di

 

 

requisiti di onestà, onorabilità, insospettabilità, sobrietà e merito come  richiesto dall’opinione pubblica. In un momento in cui regna l’antipolitica e una sempre maggiore sfiducia nelle Istituzioni e’ indispensabile che le medesime diano un forte segnale di trasparenza e lotta alla corruzione”.
Conclude Federica Scanderebech (FLI): “Futuro e Libertà già in occasione di queste elezioni amministrative ha adottato questi requisiti richiesti nei due ordini del giorno che oggi essendo stati approvati dal Consiglio Comunale di Torino che ne fa da capofila, danno più peso politico all’iniziativa nazionale denominata LISTE PULITE la quale si propone la raccolta di un milione di firme su tutto il territorio nazionale e che vede ogni weekend decine di persone coinvolte nei principali mercati torinesi per supportare una petizione popolare il più possibile condivisa dalle forze politiche che porti a una legge nazionale contro la corruzione e il suo costo annuale che lo Stato potrebbe sfruttare per il welfare, la sanità e l’assistenza sociale”.

Federica Scanderebech

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...