21 gennaio 2012 – C’è un’Italia in cui credere – FINI a Torino DISCORSO FEDERICA SCANDEREBECH – CAPOGRUPPO FLI TORINO

21 gennaio 2012 – C’è un’Italia in cui credere – FINI a Torino

DISCORSO FEDERICA SCANDEREBECH – CAPOGRUPPO FLI TORINO

 

Non nascondo di essere molto emozionata, ma ancora più felice di ospitare e ringraziare voi amici e tutti i vertici nazionali di Futuro e Libertà oggi a Torino…. È un onore Presidente averLa qua a Torino!

Torino: città a me molto cara in cui da 6 anni sono Consigliere Comunale e oggi Capogruppo di Futuro e Libertà.

Ringrazio Futuro e Libertà per avermi dato la possibilità di militare e contribuire realmente ad affrontare sul campo i problemi più sentiti dei cittadini indipendentemente dal loro orientamento politico, un buon amministratore si deve occupare di tutti loro indistintamente, senza se e senza ma.

Mai come in questo momento mi sento coinvolta in un grande partito

che c’è, (la vostra presenza qua oggi lo testimonia) che ha degli obiettivi e che ha un grande progetto per il futuro, che ha un grandissimo leader,

e che mi da la carica per proporre soluzioni concrete ai problemi che i cittadini ci segnalano.

 

Torino è stata una grande città industriale grazie alla FIAT che detiene il 6% del PIL nazionale, che ha 80 mila dipendenti in Italia, 220 mila nel mondo e dà da lavorare a circa un milione di persone.

In un Consiglio Comunale Aperto, anche da me promosso, i vertici Fiat non hanno dato grandi speranze per il futuro dell’azienda nella nostra città e non hanno dato garanzie ai lavoratori.

Che ne sarà della nostra città?

Adesso che il futuro industriale di Torino è così incerto il tema più sentito è la carenza di LAVORO

1 giovane su 4 NON lavora a TORINO

NEL 2009 SU 100 GIOVANI ASSUNTI SOLO 12 HANNO CONTRATTO A TEMPO PIENO E DETERMINATO

TASSO DI DISOCCUPAZIONE TORINO 32,5% – ITALIA 25,4%

FLI PIEMONTE à a novembre ha promosso una proposta di legge regionale popolare che prevede nuovi posti di lavoro per i giovani.

 

Ma molte altre sono le preoccupazioni di noi giovani torinesi:

IL DIRITTO AD UNA CASA

8.000 FAMIGLIE IN LISTA D’ATTESA per una casa popolare

SU 17.000 ALLOGGI PRESENTI

1 persona su 40 ha o vuole una casa popolare

 

Credetemi: io faccio parte della commissione emergenza abitativa che assegna i punti per le case popolari, è davvero toccante ed ingiusto classificare chi sta peggio tra situazioni drammatiche.

Pensate che a Torino nell’ultimo anno ci sono stati 3.500 SFRATTI

 

FLI TORINO ha fatto votare una MOZIONE che prevede che i magazzini comunali vuoti vengano adibiti a deposito gratuito degli immobili ed affetti personali di questi 3.500 sfrattati, ma questo non basta!

 

Dalla POVERTA’ si sta passando alla MISERIA:

1 persona su 5 è in difficoltà a TORINO

Nell’ultimo anno il 60% in più si è rivolto alla CARITAS

 

Tutto ciò in una città che è la PIU’ INDEBITATA D’ITALIA:

abbiamo SFORATO IL PATTO DI STABILITA’

e la CORTE DEI CONTI ha bocciato il bilancio del Comune

3 miliardi e 700 mila euro di DEBITO

Si è comunicato, poi, pochi giorni fa che il debito è calato di 32 milioni (ma cosa sono 32 milioni confrontati a 3 miliardi e 700 mila euro?!)

 

Mi rendo conto che fare delle proposte concrete e realizzabili a Torino sia un’impresa ardua, ma il GRUPPO CONSILIARE FLI è a vostra disposizione e lavora quotidianamente, grazie anche a una squadra affiatatissima di 30 esperti tecnici che mettono a disposizione gratuita del partito le loro conoscenze e capacità professionali, e li voglio ringraziare per il lavoro che da mesi stiamo portando avanti insieme anche alla signora BRUNA e al Consigliere di Circoscrizione più attivo Michele Iannetti.

          Siamo all’inizio, c’è tanto da fare, l’ufficio del gruppo comunale è anche la vostra casa!

E un ringraziamento sentito a  tutti i ragazzi di Generazione Futuro che sono stati aggrediti a Palazzo Nuovo per pubblicizzare la giornata, a loro tutta la nostra solidarietà.

E un ringraziamento finale consentitemi di farlo alla mia famiglia che mi ha trasmesso la passione per la politica e mi da la forza per credere in un futuro migliore.

Io ci credo, credeteci con me!

W FINI, W I GIOVANI, W TORINO, W FUTURO E LIBERTA’!

 

Annunci

2 pensieri su “21 gennaio 2012 – C’è un’Italia in cui credere – FINI a Torino DISCORSO FEDERICA SCANDEREBECH – CAPOGRUPPO FLI TORINO

  1. SALVE SONO IL FIGLIO DI UNA ASCOLANA E VI RINGRAZIO CHE OGNI ANNO VI RICORDATE DI MIA MADRE ABITO A TORINO IN VIA ISONZO E IO E MIO FRATELLO ESEGUIAMO LAVORI DI CARTONGESSO MA IN QUESTO PERIODO NON ABBIAMO LAVORI E TUTTO FERMO E POSSIBILE UN VOSTRO AIUTO?GRAZIE PER LA VOSTRA COLLABORAZIONE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...