FINI a TORINO: sabato 21 gennaio 2012 ore 9.30 TEATRO CARIGNANO

Sabato 21 gennaio alle ore 9.30 presso il Teatro Carignano di Torino interverrà in un grosso evento nazionale il Presidente Onorevole Gianfranco Fini, siete tutti invitati a partecipare alla manifestazione.

Per informazioni: fli@comune.torino.it

 

Annunci

8 pensieri su “FINI a TORINO: sabato 21 gennaio 2012 ore 9.30 TEATRO CARIGNANO

  1. Un tempo, ho votato per Fini.
    Dopo lo scandalo di Montecarlo e
    il voltafaccia a Berlusconi che gli aveva offerto su un piatto
    d’argento la presidenza della Camera,
    io non voterò mai più per lui che
    ultimamente strizza l’occhio alla
    sinistra, un tempo acerrimi nemici.
    Dio salvi Berlusconi e il suo delfino
    Alfano. Voterò per quel partito.

    • in democrazia ognuno è libero di fare ciò che ritiene più opportuno, se però vuoi un confronto per capire meglio di cosa stiamo parlando io sono a disposizione, ti saluto con stima e simpatia e ti ringrazio per avermi scritto, federica scanderebech

  2. penso che non sei lucido al scrivere un cosa del genere berlusconi senza fini non ha più credibilità!! fini ha fatto bene ad andarsene da quel partito di quel cre…o di B. e dei servi che ha certo si sono ridotti così per i soldi e per comodi loro perchè quello sanno far bene tranne che politica.

  3. L’importante,per i signori, è avere il potere e non il bene del paese,altrimenti vivremmo in un paradiso e non nella continua corruzione!!!

    • Cara Signora,
      Fini, non è più credibile e sostenibile.
      Ha perso il suo elettorato.
      Potrebbe ricuperare, solamente se
      proponesse ai parlamentari di dimezzarsi lo stipendio, (e ci riuscisse).
      Alle prossime elezioni, farà la fine che fecero i Liberali. Sparirà.
      Il suo ex elettorato non gli
      perdonerebbe mai d’essersi avvicinato
      ai comunisti, allontanandosi dalla
      destra. Io sono una di quelle.
      Mai a sinistra. Ormai in Italia, vige il
      Regime. La popolazione è sorvegliata
      speciale dal Governo.
      I conti sono controllati al centesimo..
      L’economia si fermerà totalmente in quanto gli Italiani spenderanno solo
      l’indispensabile.
      Io sono una di quelli.
      Chi produce beni voluttuari, fallirà per
      mancanza di acquirenti.
      Gli alberghi, non avranno più clienti.
      Sarà un clima da dopoguerra.
      Abolite le Province e gli enti inutili.
      Accorpare i Comuni piccoli.
      Tagliate gli stipendi ai parlamentari e
      ai dirigenti statali dei colossi pubblici.
      Date a costoro le loro liquidazioni d’oro in BTP quinquennali al 3%.
      Questo è il mio pensiero.
      Amavo il partito di Fini quando
      era guidato da Almirante, mai si sarebbe alleato con i Comunisti.
      Si rivolterà nella tomba.

      • penso che non si possa generalizzare così, a me personalmente piace la politica del fare delle piccole cose, e si dimostra che è possibile fare qualcosa partendo dal piccolo, se vuoi uno scambio di opinioni ti lascio il mio telefono 0114423651, ti saluto con stima e simpatia e ti ringrazio per avermi scritto! federica scanderebech

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...