Intervista a Federica SCANDEREBECH

FEDERICA SCANDEREBECH

La più giovane consigliera comunale d’Italia a Torino
Vice-Presidente della Commissione comunale ‘’Diritti e pari opportunità’’


Federica Scanderebech una ragazza torinese che ha scelto l’impegno quotidiano della politica in mezzo alla gente, dalle piccole esigenze del quotidiano vivere della sua città, alle grandi tematiche socio-politiche come i diritti sulle pari opportunità, l’ambiente e la sanità.
Federica impegna il suo tempo a Torino e ai torinesi cercando soluzioni alternative e più sicure per il divertimento dei giovani; quante le iniziative e le discussioni per realizzare le linee dei bus notturni per facilitare il rientro a casa della gioventù by night, dai locali del Centro Storico, i Murazzi del Po e la Collina.

Cara Federica dato la tua giovane età (26 anni) e il tuo risaputo atteggiamento giovanile vicino alla gente mi rivolgo con un informale ‘’tu’’ anche se nelle interviste ufficiali spesso è d’obbligo e doveroso rivolgersi con un austero ‘’Lei’’. Vuoi parlarci delle tue ultime avventure politiche ed istituzionali per Torino e i ruoli ricoperti? Quali sono stati in questi anni i tuoi rapporti con i mass media?

Benissimo per il “tu”, del resto siamo giovani! Dal 2006 sono una delle più giovani consigliere comunali d’Italia, ho lavorato molto per conquistarmi la fiducia dei miei elettori sacrificando parecchio del mio tempo libero, rivolto anch’esso per il raggiungimento del bene comune. Sono VicePresidente della Commissione comunale ‘’Diritti e pari opportunità’’ dall’inizio della legislatura nel 2006 ad oggi, nonché Vicepresidente Udc Torino. Ho anche accettato la delega a celebrare i matrimoni civili!
Il problema principale che ho riscontrato in questi 5 anni è stato comunicare la mia attività, perché spesso i giornali e i mass media in generale danno poca visibilità al lavoro quotidiano e danno più spazio ai futili gossip.

Si parla molto di debito pubblico, che idea ti sei fatta su questo tema, che ormai viene ripetuto incessantemente?

Spesso sento frasi sterili e ripetitive sul debito pubblico della città di Torino, è vero siamo la città più indebitata d’Italia con 5 miliardi e mezzo di debiti e questo è dovuto alla male amministrazione. L’Udc, invece, ha una proposta concreta: congelare per due anni con una “moratoria’’  i debiti attraverso “Cassa deposito e prestiti SpA” per dare respiro e sollievo al Comune che potrebbe così pagare e investire anche sui servizi sociali.

In questi anni ti sei battuta in prima linea sulla violenza contro le donne vero? E non solo…

Si certamente! Il Comune di Torino si è costituito parte civile nei processi di violenza contro le donne grazie anche al mio impegno. Voglio anche ricordare che grazie alla perseveranza del mio partito si è realizzata la linea di mezzi pubblici notturni con il Capolinea in Piazza Vittorio.
Sono solo due, ma grandi, iniziative concrete a cui ho contribuito e che sono fiera di vedere attuate, ancora più contenta perché agevolano donne e giovani.

Il prossimo 15 e 16 Maggio ci saranno le elezioni per votare un nuovo sindaco, che cosa vorresti dal nuovo ‘’primo cittadino’’ e quali sono i tuoi pensieri per Torino e i torinesi ?

Il futuro Sindaco di Torino deve circondarsi di tecnici ed economisti per recuperare il primato di Torino come città più indebitata d’Italia. Sono favorevole alle grandi infrastrutture che potrebbero dare nuova competitività: Si alla TAV e urgente prolungamento della ‘Metro’ . Serve una vera e propria rivisitazione dei tempi e degli orari del trasporto pubblico per diventare più efficiente e sicuro. Occorre lavorare bene e in tempi celeri sul grave problema dell’edilizia popolare. Le graduatorie per l’assegnazione delle case sono troppo lunghe, bisogna modificare i criteri di accesso alle graduatorie. Inoltre ci tengo a sottolineare che Torino è da sempre la Capitale dell’Automobile quindi non bisogna perdere uno dei tasselli fondamentali della storia della nostra città. Il rilancio di Torino capitale dell’Auto serve per incentivare i posti di lavoro e l’intero indotto.

Qual è la prima cosa che dovrebbe fare il prossimo Sindaco di Torino appena verrà eletto?

Pensavo di averlo già detto, non fa male ripeterlo: creare nuovi posti di lavoro e rilanciare l’economia torinese che da troppi anni è ferma.

Quali sono stati gli aspetti positivi e quali quelli negativi di questa tua esperienza di 5 anni di lavoro in Consiglio Comunale a Torino? Torneresti indietro e lo rifaresti?

Ciò che più mi ha segnato è sicuramente aver condiviso un lavoro svolto con passione con l’On. Rocco Buttiglione, esser nello stesso ufficio nonchè vicini in aula mi ha politicamente fatto crescere molto; devo a Buttiglione e a mio padre Deodato se in questi anni sono cresciuta politicamente! Devo dire che in generale i compagni di lavoro tutti mi hanno saputo mettere a mio agio e mi hanno consentito di lavorare intensamente. Infatti, è molto bello vedere come in aula ci attacchiamo tra i vari rappresentanti dei partiti e poi finito il dibattito acceso siam in realtà tutti amici perchè ci sta a cuore un’unica cosa: la nostra città!

L’emozione più grande è sicuramente stata quella di sposare tante famiglie e di sposare anche mie amici e col tempo esser stata anche chiamata ai battesimi!

L’aspetto che più mi ha turbato è stato questa impossibilità nel comunicare ai torinesi il mio operato, nessuno saprà mai cosa ho fatto in questi 5 anni….

Lo rifarei subito: è un’esperienza che porterò sempre nel mio cuore e che mi ha fatto crescere.

Federica, ti ricandiderai?

Si certo, mi ricandiderò per continuare il lavoro iniziato e trasmessomi da mio padre Deodato. Ho sempre fatto beneficienza e volontariato ma mi son accorta che non basta, perchè c’è sempre un ostacolo: la politica… per questo per me fare politica vuol dire continuare questo lavoro di bene per il prossimo. E’ necessario che i giovani scendono in pista e ci mettano la faccia, perchè un futuro migliore è possibile. Se sarò rieletta lo dovrò solo e soltanto grazie a Voi elettori! Grazie per quanto farete per me!

 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...